Italy: young lesbian couple harassed

L2L Italy

A new case of homophobia recorded in the Abruzzo region: two girls were harassed in Martinsicuro.

Chiara, a 24-year-old, reports on her Facebook wall that she was the target of homophobic harassment on Monday night in Martinsicuro. “Last night after I left work, more or less around 12.30, I went for a walk with my girlfriend at the waterfront. (…) In the meantime, a group of boys targeted us. Initially they started to whistle at us, then to shout words that I could not understand accompanied by laughter. Finally they got into the car and approached beside us shouting various things including, including: “lesbians”, “sex” and “do you have condoms?”. Finally they fled laughing.”

She adds, “the thing that saddened me is that they didn’t have the courage to come and tell us to our face. They waited to be safe in their car, ready to sneak away after being heroes at the end of the evening. Too easy. ” When asked if they intend to file a complaint, Chiara says “The idea is there, but there isn’t enough evidence to do it, so we’re thinking about it “.
(Translated)

Un nuovo caso di omofobia registrato nella regione Abruzzo: due ragazze sono state insultate a Martinsicuro.

Chiara, ragazza di 24 anni, denuncia sul suo profilo Facebook di essere stata bersaglio di insulti omofobi nella notte tra lunedì e martedì a Martinsicuro. “Ieri sera dopo essere uscita da lavoro, più o meno verso mezzanotte e mezza, sono andata a fare una passeggiata con la mia ragazza al lungomare. (…) Nel mentre un gruppo di ragazzi ci ha prese di mira. Inizialmente hanno iniziato a fischiarci contro, poi a urlare parole che non sono riuscita a comprendere accompagnate da risa. Infine sono saliti in macchina e si sono accostati di fianco a noi urlandoci parole e frasi varie, tra cui: “lesbiche” “sesso” e “li avete i preservativi?”. Infine sono fuggiti assieme alle loro risa.”

Aggiunge “La cosa che mi ha rattristata è che non hanno avuto il coraggio di venircele a dire in faccia. Hanno aspettato di essere al sicuro nella loro auto, pronti per svignarsela dopo aver fatto l’atto eroico di fine serata. Troppo comodo.” Alla domanda se hanno intenzione di sporgere denuncia Chiara afferma “L’idea c’è ma le prove non sono sufficienti per avviare qualcosa. Per cui ci stiamo valutando”.
(Original)

Continue reading at: https://www.arcigay.it/articoli/comunicato-stampa-nuovo-caso-di-omofobia-in-abruzzo-coppia-di-ragazze-discriminate-a-martinsicuro/#.XvMohWgzbIU (Source)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s